Agricoltura sociale con i migranti

In materia di agricoltura sociale e formazione a favore di soggetti svantaggiati, un’ottima opportunità è sorta attraverso l’impegno dell’associazione “La tribù” per l’inclusione sociale e culturale dei migranti nell’Abbiatense.

Grazie a Terra e Cibo è nata la concreta opportunità di coinvolgere in attività di formazione all’agricoltura sostenibile alcuni immigrati africani, ospitati presso “La tua isola” di Besate.

Per questo motivo, nel maggio 2016, Giuliana Piccolo e Sara Petrucci si sono recate nel centro, che ospita diversi richiedenti asilo. Sotto la guida della responsabile Stefania, la struttura si occupa dei migranti sotto vari rispetti, a partire da quello delle trafile burocratiche.

“La tua isola” ha presto apprezzato la proposta di avviare un percorso elementare di orticoltura con gli ospiti della struttura. A tale fine, ha messo a disposizione uno spazio nel cortile. In realtà, il terreno si trovava in condizioni di abbandono, richiedendo un po’ di tempo per una preliminare rimessa in ordine e ripulita.

Della sistemazione si fa carico direttamente “La tua isola”, che intanto coinvolge subito nel progetto alcuni dei giovani immigrati, tutti africani, provenienti in buona parte dal Mali.

Nel giro di poco più di un mese, il terreno viene effettivamente sgomberato e sistemato, consentendo di fissare il primo appuntamento per il 1° luglio 2016.

Le prospettive dell’operazione, intanto, cominciano subito ad ampliarsi verso altri ambiti della sostenibilità, dell’integrazione lavorativa, del rapporto con i produttori del territorio.