Dallo svantaggio alle nuove opportunità

Il gruppo di Terra e Cibo è convinto che un nuovo patto della terra e del cibo debba avere anche una esplicita responsabilità sociale: per questo la riconversione agricola è anche agricoltura sociale, coinvolgendo i nuovi soggetti che compaiono nel tessuto della società, a partire da quelli inizialmente più fragili eppure molto preziosi.

Tra gli strumenti più utili ci sono la formazione a favore di chi è escluso dal mondo del lavoro, dei gruppi e individui migranti, di chi in generale è in una situazione di svantaggio sociale.



Orticoltura compatibile in Cascina Contina

La Cascina Contina è una cooperativa sociale che si trova a Rosate, all’interno del Parco Agricolo Sud Milano. Qui viene gestita una Comunità di persone con vari problemi di disagio sociale, molte delle quali seguono un percorso terapeutico di riabilitazione dalla tossicodipendenza, che prevede anche attività lavorative all’interno della cascina.

Qui Sara Petrucci ha condotto un percorso di formazione per l’orticoltura eco-compatibile. E lo ha raccontato, tappa dopo tappa, online: un autentico romanzo d’appendice telematico, che gli amanti della sostenibilità hanno seguito sul blog di sociabusinessworld. E che è stato divulgato anche via Facebook, nonché attraverso la diretta riproduzione su queto sito web.

7 Marzo

Dal racconto di Sara Petrucci: Davide ed io abbiamo appuntamento per una riunione in Cascina…

leggi tutto

14 marzo

14 Marzo Dal racconto di Sara Petrucci: Torno alla Cascina Contina per un appuntamento con…

leggi tutto

23 marzo

Dal racconto di Sara Petrucci: Torno in Cascina Contina su appuntamento con Luigi, la persona…

leggi tutto

31 marzo

Dal racconto di Sara Petrucci: D’accordo con Luigi, torno questo pomeriggio a fare visita in…

leggi tutto

7 aprile

Dal racconto di Sara Petrucci: Arrivo alla Cascina Contina in uno splendido pomeriggio, e nell’orto…

leggi tutto

26 aprile

Dal racconto di Sara Petrucci: Arrivando nel primo pomeriggio a Rosate, la cascina Contina mi…

leggi tutto

Agricoltura sociale

Uno dei primi passi concreto è andato verso le comunità migranti, che ormai rappresentano una identità presente nell’Abbiatense, con un portato di multiculturalità ed entusiasmo, ma con un pesante carico di difficoltà di inclusione.

Un primo cantiere di orticoltura per richiedenti asilo a Besate ha aperto numerose prospettive sulle possibilità di valorizzazione sociale delle pratiche e professioni del sostenibile.

Fin dall’inizio le speranze sono andate ben oltre la formazione elementare alla orticoltura sostenibile per un piccolo drappello di individui: la formazione può essere approfondita in direzioni più professionalizzanti, le aziende del territorio possono essere invitate a ingaggiare i nuovi apprendisti, le istituzioni possono trovare un nuovo canale per generare inclusione concreta e collettivamente redditizia, l’orticoltura può essere il primo passo per una più ampia destinazione di risorse umane verso le pratiche e professioni di un futuro a impatto ridotto.

Agricoltura sociale con i migranti

In materia di agricoltura sociale e formazione a favore di soggetti svantaggiati, un’ottima opportunità è…

leggi tutto

Terra e Cibo a “La tua isola”

Dopo i lavori di preparazione del terreno, a Besate può iniziare il percorso di orticoltura…

leggi tutto

Piccolo grande orto

Nella prima metà di luglio 2016 prosegue la preparazione alla concreta realizzazione dell’orto all’interno de…

leggi tutto

Orto a sorpresa

19 luglio: a Besate è il giorno di iniziare sul serio! Il progetto dell’orto realizzato…

leggi tutto

Agrishelter

In connessione con il progetto SELS, i giovani rifugiati coinvolti a Besate hanno supportato anche la costruzione della versione sperimentale di Agrishelter, monumento strategico alla bioedilizia con responsabilità sociale.

AGRIshelter e Colonia Enrichetta

Un prototipo per la sostenibilità Rispetto dell’ambiente, solidarietà e creatività: nel laboratorio aperto di Colonia…

leggi tutto

Autocostruzione in corso

06/10/2016 Entra nel vivo il cantiere del primo AGRIshelter. Il workshop guidato da Richard Ingersoll…

leggi tutto

Musica dal vivo e sostenibilità: è la serata dell’Enrichetta!

07/10/2016 Musica dal vivo e sostenibilità: è la serata dell’Enrichetta! Festa interculturale, all’insegna dell’ottima musica…

leggi tutto

Bioedilizia: il cantiere continua

2-13 novembre 2016 La nuova sessione di AGRIshelter Riprendono i lavori del cantiere di bioedilizia…

leggi tutto

La rivincita di Timmy

17 novembre 2016 All’Enrichetta è dimostrato: per chi fugge dai lupi il rifugio ideale è…

leggi tutto